GERARCHIA DEI RIFIUTI , PREVENZIONE AL PRIMO POSTO

Il Comune di Monterotondo rinnova anche quest’anno la sua adesione alla Settimana europea per la riduzione dei rifiuti (dal 16 al 24 novembre), iniziativa di sensibilizzazione ambientale, giunta alla sesta edizione, che sta svolgendosi in ventidue stati europei. All’ordine del giorno i temi della prevenzione e della riduzione di rifiuti, del riuso dei materiali, della raccolta differenziata e del riciclo dei rifiuti. Tra gli appuntamenti gli incontri con i docenti e gli studenti delle scuole del territorio fino all’appuntamento clou di Sabato 23 Novembre (dalle 10.00 alle 16.00 in Passeggiata). Hanno aderito: gli istituti comprensivi “Campanari”, “Espazia” e “Giovagnoli”, gli Istituti Superiori “piazza della Resistenza” e “Frammartino”, Legambiente “Circolo Armonia”, le cooperative sociali “Il Pungiglione” e “Folias”, le associazioni “Rifiuti Zero “Mentana-Monterotondo-Fontenuova, “Circusnavigando, “Il Ginepro-sottosezione CAI”, “Anni Luce” e “Circolo Integrazione Sordi”. «La promozione di buone prassi – sottolinea il sindaco Alessandriva sostanziata con impegni e contributi precisi che da un lato concorrano a sviluppare una maggiore coscienza diffusa e dall’altro contentano di cogliere risultati significativi sul piano concreto. E ciò che stiamo facendo a Monterotondo con le significative esperienze negli ambiti della mobilità sostenibile, del risparmio energetico, della riduzione dei rifiuti e della trasformazione urbana, nelle quali la questione ambientale, variamente declinata, trova la sua centralità nell’ambito di un complessivo progetto di trasformazione virtuosa della città e del suo livello di vivibilità». Esperienze che hanno prodotto e continuano a produrre risultati concreti, sotto il profilo del contributo culturale e soprattutto su quello concreto di contrasto alla produzione di rifiuti e di risparmio economico, come sottolinea l’assessore all’Ambiente Luigi Cavalli: «Le Fontane leggere d’acqua alla spina, gli incentivi alla mobilità su due ruote e alla diffusione di pannolini lavabili, la produzione verde di energia elettrica, rappresentano da un lato un forte incentivo a proseguire nell’azione volta al taglio della produzione di rifiuti, dello spreco d’energia e dell’emissione di anidride carbonica, dall’altro la conferma che è possibile promuovere un diverso approccio nei confronti della filosofia del consumo e dell’acquisto, basato non sulla limitazione ma sul conseguimento di una convenienza oggettiva, di segno economico oltre che ambientale». «La razionalizzazione del sistema di gestione e smaltimento dei rifiuti – dichiara dal canto suo il presidente APM  Paolo Bracchi  ha prodotto negli ultimi anni ottimi risultati e si appresta ad un ulteriore, per certi versi straordinario, salto di qualità. Lavoriamo affinché entro il 2015 il sistema “porta a porta” venga esteso a tutta la città, così da raggiungere la percentuale del 70% di raccolta differenziata, e soprattutto per cogliere il risultato finale di produrre “rifiuti zero” entro il 2020».


Condividi l'articolo:


Rubriche

  • CHI VOTERESTE PER IL SINDACO DI MONTEROTONDO


    MAURO ALESSANDRI (sindaco uscente)
    MAURO D'ANDREA (centro destra)
    ILARIA CALABRESE (movimento cinque stelle)
    FABIO FEDERICI (liste civiche)
    ANTONIO TERENZI (fratelli d'Italia)



Area Riservata

utente:
password: